25 miliardi entro luglio per rafforzare gli edifici e gli asili nido


E’ stato promosso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano. Oggi verrà resa ufficiale e i piani promossi sono quelli dell’Austria, Lussemburgo, Danimarca, Grecia, Slovacchia, Spagna e Portogallo. Il ministro Brunetta dice: “Apprezziamo le valutazioni lusinghiere della Commissione europea sul Pnrr italiano“. Continua nel suo intervento: “La promozione sul campo dello straordinario lavoro del Governo Draghi è un altro gol segnato dall’Italia in Europa. Un passo che non soltanto ci consente di accedere all’anticipo di 25 miliardi entro luglio, ma che rafforza ancora la credibilità del nostro Paese, già riconquistata con il pieno rispetto del cronoprogramma sull’approvazione del Piano e delle prime riforme” Il piano considera importanti gli investimenti nella digitalizzazione delle imprese, e resi significativi gli interventi sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione. Obiettivi importanti per il rafforzamento degli asili (attesi 650 milioni) e la messa in sicurezza delle scuole a 400 milioni.


A cura di Claudio Castagna


0 visualizzazioni0 commenti