top of page

A PARTIRE DA OGGI AL VIA LE DOMANDE PER IL BUONO SCUOLA A.S. 2022 2023

Bando del comune di Lusia - Rovigo


Il Comune di Lusia (Rovigo) ha recentemente pubblicato il bando relativo al Buono Scuola per l'anno scolastico 2022-2023.

La domanda deve essere compilata esclusivamente online, collegandosi a questo link a partire dal 10 maggio 2023 e utilizzando:

  • identità digitale SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale)

  • CIE (Carta d’Identità Elettronica)

  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi)

La richiesta si perfeziona con la presentazione dei documenti richiesti all'Istituto scolastico entro le ore 12.00 del 12 giugno 2023.


Il contributo può essere concesso per le spese relative a tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza sostenute in riferimento all'anno scolastico 2022-2023. Per gli studenti con disabilità certificata ai sensi della L. 104/1992 possono essere rimborsate anche le spese per il personale dedicato alla didattica di sostegno durante l'orario scolastico o formativo.


Requisiti:

Possono presentare domanda le famiglie aventi:

  • figli residenti in Veneto e frequentanti Istituzioni scolastiche primarie, secondarie di I e di II grado, statali, paritarie e non paritarie (incluse nell’Albo regionale delle “Scuole non paritarie”), oppure Istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto che erogano percorsi triennali o i percorsi quadriennali di istruzione e formazione professionale, compresi i percorsi sperimentali del sistema duale attivati in attuazione dell'Accordo in Conferenza Stato Regioni del 24/9/2015; nel caso di studenti disabili, qualsiasi tipo di istituzione purché ricorrano tulle le condizioni specificate nell'art. 2 del bando

  • ISEE del nucleo familiare 2023 da € 0 a € 40.000,00, nel caso studenti normodotati oppure con ISEE 2023 da € 0 a € 60.000,00 nel caso di studenti disabili. Per le spese relative a tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza sono previste tre fasce di ISEE che, unitamente al livello scolastico /formativo frequentato, determinano gli importi massimi di contributo concedibile (cfr. bando, art. 6). Agli studenti disabili o appartenenti a famiglie numerose (con parti trigemellari o con numero di figli pari o superiore a quattro), viene riconosciuto, con priorità sugli studenti normodotati, un contributo pari all'80% degli importi massimi previsti per la prima fascia. Non è richiesto alcun requisito di merito scolastico.


Il contributo è concesso solo se la spesa è:

a) di importo uguale o superiore ad € 200,00 per tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza;

b) documentata (con indicazione della specifica causale) con ricevuta di versamento a mezzo bonifico bancario o conto corrente bancario o banco-posta, ovvero con quietanza di pagamento o fattura debitamente quietanzata rilasciate dall’Istituzione scolastica o formativa e, nel caso di spesa per il personale impegnato nell'attività didattica di sostegno (con rapporto di lavoro diretto con la famiglia) per studente con disabilità, rilasciate dal professionista;

c) confermata dall’Istituzione scolastica o formativa nella parte della domanda ad essa riservata, e, nel caso di personale impegnato nell'attività di sostegno con rapporto di lavoro diretto con la famiglia, se la sua presenza è dichiarata dall’Istituzione, sempre nella parte della domanda ad essa riservata.


di VALENTINA ZIN




3 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page