ANCHE YOUTUBE DICE ‘NO” AL BULLISMO

Il numero dei “non mi piace” sotto ai video non sarà più visibile al pubblico ma solo ai creatori del video


Anche il colosso YouTube ha deciso di partecipare alla campagna contro il bullismo, togliendo il numero dei ‘non mi piace’ sotto ai video. Una mossa resa necessaria per “creare un ambiente inclusivo e rispettoso” soprattutto per gli utenti più giovani.


Ad oggi infatti YouTube è una delle poche piattaforme ad offrire agli utenti la possibilità di votare contro un contenuto, differenziandosi da altri social quali Twitter Facebook e TikTok che spingono verso interazioni più positive.


I navigatori potranno ancora cliccare il ‘non mi piace’. Il che ottimizzerà i contenuti consigliati, ma il numero dei ‘dislike’ non sarà più pubblico ma disponibile solo ai creatori del video.


Riguardo a questa decisione il portavoce di YouTube ha lasciato tenuto a precisare:


“È un passo importante per ridurre i comportamenti che mirano a mettere a tacere e molestare i creator, in modo particolare quelli più piccoli e i canali che hanno appena cominciato a postare”.


Il post di YouTube che annuncia i piani per nascondere i conteggi dei ‘non mi piace’ è stato a sua volta non apprezzato da 33.000 persone, ottenendo più di quattro volte il numero di ‘mi piace’. Dopo la notizia, YouTube ha respinto le lamentele degli utenti secondo cui la mossa equivale a censura e protezione dei grandi marchi e inserzionisti.

di CARLO VARALLO


0 visualizzazioni0 commenti