ANCORA POCHE SPERIMENTAZIONI SUL VACCINO COVID UNDER 12, GISMONDO INVITA AD ASPETTARE


La direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bio emergenze dell'ospedale Sacco di Milano, Maria Rita Gismondo, intervenuta al programma “Punto di domanda” in merito alla somministrazione del vaccino anti covd alla fascia di bambini 5/11 anni ha invitato a non essere troppo frettolosi nel procedere nei soggetti sani.

Un invito alla prudenza dovuto al fatto che “al momento non ci sono dati sufficienti e validi sul rapporto rischio-beneficio del vaccino nei più piccoli. Questo lo dico ovviamente per i bambini in buona salute. Discorso diverso per i fragili, perché tutti i fragili, di qualsiasi età, dovrebbero essere vaccinati”.

Gismondi ha poi aggiunto che negli ospedali ci sono tanti bambini ricoverati in terapia intensiva ma non per covid bensì per il virus sinciziale. I bambini per l’esperta non favoriscono il contagio agli adulti se sono vaccinati, anzi per questa categoria la vaccinazione dovrebbe essere obbligatoria.

di MARIA SQUILLARO

0 visualizzazioni0 commenti