top of page

ANIEF: “ RISPETTO PER I DSGA E PER TUTTO IL PERSONALE ATA”

L’ Anief risponde all’ Aran


Il presidente Aran Antonio Naddeo si è oggi lamentato con Anief, perché durante il confronto sul rinnovo contrattuale il giovane sindacato ha chiesto di valorizzare i Direttori dei servizi generali e amministrativi: abbiamo regole finanziarie da rispettare, ha detto Naddeo. Immediata la replica del presidente Anief Marcello Pacifico: finitela con i riconoscimenti sulla carta, se aumentano le responsabilità perché i soldi sono sempre gli stessi?

“Il contratto si poteva firmare entro luglio e non a dicembre, solo se Anief fosse stata ascoltata e non lasciata da sola, quando abbiamo chiesto un contratto ponte”: a sostenerlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, rispondendo al presidente Aran, Antonio Naddeo. Naddeo ha detto che durante la trattativa “i sindacati hanno rivendicato la valorizzazione dei DSGA, l’Anief in particolare ha chiesto la stessa retribuzione del direttore amministrativo delle accademie e conservatori. Però abbiamo delle regole finanziarie da rispettare”.

Pronta la replica di Pacifico: “Ora che chiediamo rispetto anche e più degli altri per i DSGA e per tutto il personale ATA, non dovremmo essere polemici? E perché, visto che da 20 anni la figura del direttore non è mai stata riconosciuta, che da 48 anni i livelli stipendiali sono sempre gli stessi e da 28 anni non sono mai stati attivati profili di coordinamento pur individuati nel contratto?”. Secondo il presidente Anief, “i profili professionali si rivedono e si riconoscono, in primo luogo con la valorizzazione economica, cioè con serie risorse aggiuntive, sennò rimangono nomi vuoti con tante responsabilità e pochi riconoscimenti”, ha concluso Pacifico.

Su questo argomento, solo due giorni fa la delegazione Anief, convocata all’Aran, aveva ribadito la necessità di introdurre anche i passaggi verticali per gli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA, prevista da tutti i contratti di categoria, opponendosi anche alla “temporizzazione”, che non riconosce gli anni svolti nel profilo professionale precedente. La delegazione Anief ha espresso il suo parere, che prevede la maggiorazione di stipendio per tutta la categoria, in previsione della revisione dei profili professionali del personale ATA. Una revisione che non può essere condizionata dalla mancanza di risorse.

Nel frattempo, Anief rammenta che è sempre possibile ricorrere al giudice del lavoro per il recupero delle indennità funzioni superiori facenti funzione Dsga.


di ISABELLA CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page