ANNO SCOLASTICO 2022-23. NUOVE REGOLE PER IL RITORNO IN CLASSE


Mancano all’incirca venti giorni all’inizio del nuovo anno scolastico 2022-23: migliaia di studenti, docenti e tutto il personale scolastico faranno ritorno a scuola per avviare le nuove attività didattiche.


Le nuove regole, previste per un rientro in aula in sicurezza, prevedono che non sarà più necessario utilizzare la mascherina, anche se resterà obbligatoria per alcuni soggetti fragili.


Rimanendo sul personale docente, non saranno soggetti alla vaccinazione obbligatoria. Anche tutti coloro che in precedenza non si erano sottoposti alla vaccinazione potranno tornare regolarmente al lavoro.


Per quanto riguarda gli studenti nel momento in cui dovessero risultare positivi al virus da Covid, dopo il termine dell’isolamento previsto dalle regole e a seguito di risultato negativo del tampone, potranno fare ritorno in classe senza alcun problema. Ricordiamo dunque che i giorni di isolamento cambieranno a seconda della situazione vaccinale dell’interessato, infatti potranno andare dai sette ai dieci giorni.


Non sarà permesso l’accesso all’interno degli istituti scolastici a coloro i quali dovessero presentare sintomi legati al Covid-19: temperatura corporea superiore a 37.5°, problemi respiratori, vomito, cefalea, diarrea e perdita di gusto.

Al contrario, sarà consentito l’accesso anche se si dovessero presentare studenti con sintomi lievi tipo raffreddore. Questi potranno restare in classe, e se si dovesse trattare di studenti con un’età superiore ai 6 anni, utilizzando la mascherina di tipo Ffp2 fino alla guarigione.


Igiene, sanificazione e ricambi d’aria all’interno delle classi sono di fondamentale importanza, restano tra le principali disposizioni da seguire per contrastare la diffusione del virus.


Per quanto riguarda l’organico aggiuntivo covid, secondo alcune prime indiscrezioni, non sarà rinnovato.


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti