BAMBINO DISABILE VITTIMA DI BULLISMO A SCUOLA

MINISTERO DELL’ ISTRUZIONE CONDANNATO A RISARCIRE LA FAMIGLIA PER 95MILA EURO


E’ accaduto in una scuola elementare di Grosseto dove per anni un bambino disabile ha subito atti di bullismo dai suoi compagni. Il tribunale ha condannato il Ministero dell’ Istruzione a risarcire la famiglia per 95 mila euro per danni fisici e morali. I fatti si sono verificati dal 2012 al 2016, quando il bambino,oggi adolescente, veniva sistematicamente offeso e picchiato con calci e pugni dai compagni di classe sia durante le pause di lezione, alla ricreazione arrivando perfino a provocargli la frattura ad una mano.


In seguito a questo episodio, i genitori del ragazzo si sono rivolti al loro legale, Serena Iazzetta, e hanno trascinato la scuola in tribunale.


” C’ è una sentenza di primo grado del Tribunale civile di Firenze che condanna il Ministero dell’ Istruzione e l'assicurazione dell’ istituto scolastico a risarcire la vittima e la famiglia per un totale di 95 mila euro - ha detto il legale della famiglia del ragazzo Serena Iazzetta - il ministero ha accettato la pronuncia. L’ assicurazione della scuola, invece, ha deciso di ricorrere in appello. Inoltre é stata riconosciuta dal Tribunale, per la prima volta, la ripetitività di queste condotte. Ecco perchè si parla di bullismo e non di lesioni a scuola. Fortunatamente, almeno per il momento, è stata fatta giustizia".

di ISABELLA CASTAGNA

3 visualizzazioni0 commenti