Bonus da 500 euro destinati alla formazione


Bonus da cinquecento euro che i docenti di ruolo potranno farne uso durante il nuovo anno scolastico 2021-22 per la formazione e per l’aggiornamento, inoltre dal 1 settembre verrà sospesa l’applicazione della carta del docente per il cambio dell’anno scolastico. La carta del docente riporta una validità per due anni e quindi la somma non utilizzata durante l’anno di riferimento sarà possibile usufruire della somma nell’anno successivo. Dunque, entro la data del 31 agosto 2021 dovranno essere spese le somme rimaste in riferimento all’anno scolastico 2019/20 e viceversa le somme che non sono state utilizzate durante l’anno scolastico 2020/21 si cumuleranno al bonus del 2021/22. Per quanto riportato nel messaggio ministeriale sulla sospensione dell’applicazione si afferma che: l’applicazione sarà sospesa per il cambio dell’anno scolastico e quindi l’accredito delle somme (500 euro) relative all’a.s. 2021/22; la sospensione dell’applicazione determina, naturalmente, la disattivazione dei portafogli virtuali dei docenti; le somme non spese (comprese i buoni generati ma non spesi), relative all’a.s. 2020/21, saranno recuperate: il docente, infatti, le ritroverà insieme ai 500 euro accreditati per il nuovo anno scolastico (2021/22). Con la carta del docente, quindi con il bonus da 500 euro, si potranno acquistare materiali utili alla didattica, come i libri di testo cartaceo e/o digitali, hardware e software,iscrizioni a corsi accreditati dal Ministero dell’Istruzione come specialistica a ciclo unico, a corsi post laurea o master, per titoli di accesso a rappresentazioni teatrali, musei e/o mostre.

0 visualizzazioni0 commenti