CALABRIA A RISCHIO ZONA GIALLA DA LUNEDI’ PROSSIMO

AUMENTATI I RICOVERI IN AREA MEDICA E NELLE TERAPIE INTENSIVE


Da lunedì prossimo, la Calabria potrebbe diventare zona gialla in quanto i dati epidemiologici da Covid-19 sono in aumento. Nella giornata di ieri infatti, sono aumentati i ricoveri, sia in area medica (+6) che in terapia intensiva (+1) con il totale che raggiunge, rispettivamente, i 152 e i 20 degenti. Secondo i dati Agenas, i posti letto erano già al limite delle soglie di rischio, fissate al 15% per l'area medica ed al 10% per le terapie intensive.


Per quanto riguarda l’attuazione del green pass, già nel primo giorno di applicazione delle nuove misure utili per fronteggiare l’emergenza sanitaria non sono stati riscontrati particolari problemi. Su autobus e pullman di linea, i controlli sono stati fatti a campione e non sono state segnalate criticità particolari.


"Rispetto ai controlli sul green pass e sul super green pass - ha sottolineato il presidente della Regione Roberto Occhiuto - in Calabria siamo messi come nel resto d'Italia. I riscontri che ho sul territorio mi dicono che i cittadini calabresi hanno capito che questa è una necessità, e si sono recati sui mezzi di trasporto muniti di green pass".


La giornata di ieri è stata anche il giorno del ritorno alla mascherina obbligatoria anche all'aperto. In molte città, molte persone non hanno indossato i dispositivi di sicurezza individuale. Controlli forzati da parte delle forze dell'ordine.

Una scelta che il Governatore ha motivato col fatto che una pressione sulla rete ospedaliera "in una Regione che ha una sanità così fatiscente come la mia, preoccupa molto".


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti