CARTA DEL DOCENTE: TAGLIO DA 500 A 375 EURO. OGGI SI VOTA EMENDAMENTO

L’attenzione della Commissione è prevista per la giornata di domani


Uno dei tanti temi che portato alla mobilitazione generale del 30 maggio è stato quello della Carta del Docente, in previsione di un possibile taglio da 500 euro a 375 euro.


Come riportato dal Decreto Legge del 30 aprile 2022 n. 36, nell’art. 44 comma 9, “Per l'attuazione del presente articolo è autorizzata la spesa di 2 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2023. Alla relativa copertura si provvede per gli anni dal 2023 al 2026, mediante i fondi di cui alla Missione 4 - Componente 1 - Riforma 2.2 del PNNR, e a decorrere dall'anno 2027, mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 1, comma 123 della Legge 13 luglio 2015, n. 107’’ - ovvero 381 milioni annui destinati dal 2015 fino ad oggi al finanziamento della Carta del Docente.


Proprio per questo motivo, in Commissione è già stato presentato un emendamento per modificare la norma che prevede il taglio della carta del docente e, secondo fonti parlamentari, sembrerebbe che il Ministero dell’Economia si sia reso disponibile a ribilanciare i finanziamenti rivedendo la spesa prevista per la Scuola di Alta Formazione ma senza intaccare il bonus 500 euro, che dovrebbe rimanere intatto.


Proprio per la giornata di oggi è prevista la votazione dell'emendamento. Restiamo in attesa dell’attenzione della Commissione prevista per la giornata di domani.



di VALENTINA ZIN




0 visualizzazioni0 commenti