CGIL: APPELLO AI MINISTRI PATRIZIO BIANCHI E ALLA MINISTRA MESSA

SINOPOLI: ‘’UNA GIORNATA COMUNE CONTRO LA GUERRA: IL MONDO DELLA CONOSCENZA SI FERMI A RIFLETTERE’’


In una lettera inviata oggi al ministro dell’Istruzione, Bianchi ed alla ministra dell’Università e della Ricerca, Messa, il segretario generale della FLC CGIL, Francesco Sinopoli, fa appello a tutto il mondo della conoscenza perché si faccia promotore di “un’unica data di mobilitazione nazionale che coinvolga tutte le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, le aule universitarie, i centri di ricerca e tutti i luoghi della formazione in un momento corale che sia di riflessione, discussione e approfondimento sui temi della pace e della guerra.”


Per Sinopoli, mai come in queste ore, è necessaria “una reazione culturale e politica” per portare la riflessione in tutti i luoghi della formazione, perché alle studentesse ed agli studenti non giunga il messaggio sbagliato, quello di una indifferenza per cui “tutto ciò che non ci riguarda direttamente, non sono affari nostri”.


Nel condannare l’aggressione militare, ricordando la contrarietà alla guerra ed all’uso delle armi e della violenza come previsto dalla Costituzione, il segretario generale della FLC CGIL chiede a gran voce lo stop alle ostilità ed alla fornitura di armi di guerra, chiedendo che tutti gli sforzi siano volti a garantire corridoi umanitari e la ripresa dei canali diplomatici.

di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti