CHI HA IL GREEN PASS PUO’ ANDARE IN GITA

INIZIATIVA DI UN PRESIDE IN UNA SCUOLA IN PROVINCIA DI BOLOGNA




Un'iniziativa insolita arriva da una scuola situata in provincia di Bologna, dove il preside scolastico dell’istituto Salvemini di Casalecchio di Reno, ha deciso di organizzare una gita di qualche giorno a Monte ‘’Cimone’’ solo per gli studenti che possiedono il passaporto vaccinale.

“Per garantire la privacy ai pochi che hanno deciso di non fare il vaccino rischiamo di sfavorire i tanti che l’hanno effettuato vietando loro di fare dei viaggi che possono essere utili alla loro formazione. In questo modo la scuola torna ad essere autoreferenziale e chiusa su se stessa”. Ha spiegato il dirigente scolastico a Il Fatto Quotidiano.

Il preside poi ha precisato che “Su 1500 alunni e 200 docenti da settembre ad oggi non ho un solo caso di contagiato. Ciò significa che i giovani si sono vaccinati. Il problema è che il Garante della privacy è stato chiarissimo: noi presidi non possiamo chiedere ad un ragazzo se è o meno in possesso del Green pass. Di fronte a questo scenario non possiamo pensare di garantire solo una minoranza. Va ricordato tra l’altro che siamo normalmente in possesso di dati sensibili rilevanti: sappiamo delle condanne penali dei docenti; abbiamo atti giudiziari relativi alle separazioni e altro ancora”. Aggiunge che evitare viaggi di istruzione potrebbe significare uno spreco di risorse: “Abbiamo avuto parecchi soldi dagli enti locali e dal Governo per il “Piano estate” e ora rischiamo di doverli restituire perché non li possiamo utilizzare ad esempio per i viaggi d’istruzione. E’ inammissibile”.


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti