top of page

COMMENTO SNALS PUGLIA SU INTRODUZIONE DELLO PSICOLOGO DI BASE

Una risposta, anche se indiretta, agli episodi di matrice violenta che nei giorni scorsi hanno colpito la scuola


Il segretario regionale di SNALS/Confsal Puglia, Vito Masciale, ha commentato il via libera alla legge regionale che punta ad inserire la figura dello psicologo di base all’interno del distretto sociosanitario:

“C’è un disagio sociale diffuso nelle famiglie. Insoddisfatte, con problemi economici più o meno gravi, a volte senza lavoro, manifestano malessere con le aggressioni negli ospedali, nei pronto soccorso e, purtroppo, anche nelle scuole. È una richiesta d’aiuto che la politica dovrebbe ascoltare per intervenire in maniera efficace. Ben vengano, quindi, proposte di legge come quella approvata ieri in Commissione sanità del Consiglio regionale. Lo psicologo di base potrà essere uno strumento utile di prevenzione.”


Per Masciale questa è una risposta, anche se indiretta, agli episodi di matrice violenta che nei giorni scorsi hanno colpito la scuola: il nonno che aggredisce il dirigente scolastico perché non gli danno la nipote che era andato a prelevare senza attestazione di autorizzazione dei genitori, la mamma che picchia la professoressa per un voto basso messo alla figlia, la dirigente scolastica e la Dsga di un istituto superiore barese che finiscono in ospedale per un alterco verbale.

“Tutti segni evidenti della mancanza di rispetto verso i lavoratori della scuola. – incalza Masciale – Lo Snals lavorerà sempre con grande determinazione per difenderne il benessere e la sicurezza. Resta sempre alta l’attenzione verso il rischio burnout di docenti, Ds e Dsga. È indispensabile studiare soluzioni a tutti i livelli ed in sinergia con le Istituzioni del territorio e nazionali.”


di VALENTINA ZIN

2 visualizzazioni0 commenti

Commenti


bottom of page