CONCORSO DOCENTI INFANZIA E PRIMARIA

COME SI SVOLGERÀ LA PROVA SCRITTA IN BASE ALLA NOTA DEL MINISTERO DEL 26 NOVEMBRE 2021


Con la nota del 26 novembre 2021 il Ministero ha fornito agli Uffici Scolastici regionali le istruzioni per lo svolgimento della prova scritta, in calendario dal 13 al 21 dicembre 2021 del Concorso infanzia e primaria di cui al DD n. 498 del 21 aprile 2020 come modificato dal Decreto n. 2215 del 18 novembre 2021.

La prova scritta si svolgerà tra il 13 e il 21 dicembre Le sedi in cui svolgere l’esame vengono pubblicate dagli USR. Si consiglia di monitorare costantemente i siti di riferimento per eventuali modifiche alle sedi, anche all’ultimo minuto.

Dato l’elevato numero di candidati per i posti comuni le prove si svolgeranno in più giorni, ma con lo stesso grado di selettività.

Oltre ai candidati nella sede d’esame saranno presenti: la commissione giudicatrice o, in caso di più sedi di svolgimento della prova, il comitato di vigilanza cui è affidata la gestione amministrativa della prova. Nelle regioni in cui si gestisce solo la prova scritta, essendo stata la procedura aggregata ad altra regione, saranno presenti soltanto i comitati di vigilanza;

uno o più responsabili tecnici d’aula, cui spetterà il compito della gestione tecnica delle postazioni informatizzate per la somministrazione della prova (dall’installazione del software, al caricamento dei risultati in piattaforma); il personale addetto a compiti di sorveglianza ed assistenza interna;

Le operazioni di identificazione dei candidati inizieranno alle ore 08.00 per il turno mattutino e alle ore 13.30 per il turno pomeridiano.

Il turno mattutino è previsto dalle 9:00 alle 10.40, quello pomeridiano dalle 14:30 alle 16.10. La commissione giudicatrice o il comitato di vigilanza dovrà effettuare le operazioni di riconoscimento dei candidati verificando che gli stessi siano muniti del documento di riconoscimento in corso di validità, codice fiscale e copia della ricevuta del versamento dei diritti di segreteria da esibire e consegnare al momento delle operazioni di riconoscimento.

In mancanza della ricevuta di versamento, o in caso di mancata indicazione della causale di pagamento nella ricevuta, il candidato dovrà regolarizzare la propria posizione nei giorni immediatamente successivi alla prova scritta presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Ove sia accertato che il candidato abbia effettuato il pagamento dei diritti di segreteria solamente per alcune, e non per tutte, le procedure per le quali ha chiesto di partecipare, il candidato sosterrà la prova con riserva di effettuare il pagamento nei giorni immediatamente successivi e di regolarizzare la propria posizione presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Tali operazioni dovranno essere registrate il giorno della prova.

Nel rispetto del protocollo di sicurezza, dovrà essere fornita l’autodichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R n. 445/2000. Dovrà inoltre essere esibita la certificazione verde Covid-19.

I candidati dovranno consegnare ai docenti incaricati della vigilanza, a pena di esclusione, ogni tipo di telefono cellulare, smartphone, tablet, notebook, anche se disattivati, e qualsiasi altro strumento idoneo alla conservazione e/o trasmissione di dati, salvo quanto eventualmente autorizzato dalla commissione nazionale di esperti.

I candidati vengono fatti accedere nell’aula uno alla volta. Tale operazione può iniziare solo quando l’applicativo d’aula previsto per il turno è stato avviato su tutte le postazioni PC. In ogni caso è opportuno dare un tempo a tale operazione anche in relazione al numero dei candidati.

Il candidato viene riconosciuto e firma il registro d’aula cartaceo; il responsabile tecnico d’aula spunta sul registro elettronico la presenza.

Una volta che tutti i candidati saranno in postazione, il responsabile tecnico d’aula, o il comitato di vigilanza, comunica la parola chiave di inizio/sblocco della prova e il concorso può iniziare.

Al termine della prova il candidato è tenuto a rimanere presso la propria postazione ed attende lo sblocco da parte del responsabile tecnico d’aula, per visualizzare il punteggio ottenuto a seguito della correzione automatica ed anonima del proprio elaborato eseguita dall’applicazione.

Al termine di ogni turno, dovrà essere redatto apposito verbale d’aula che dovrà dare evidenza di tutte le fasi essenziali della prova e di eventuali accadimenti particolari.

Nota del Ministero del 26 novembre 2021


nota miur concorso
.pdf
Download PDF • 262KB

di MARIA SQUILLARO