CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA

GILDA: "GARANTIRE IL DIRITTO A PARTECIPARE ANCHE A CHI IMPOSSIBILITATO CAUSA COVID. APPELLO AL MINISTERO


In merito al concorso per l’infanzia e primaria,il sindacato Gilda ha chiesto al ministro Bianchi, al capo di Gabinetto, Luigi Fiorentino, e al capo dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, Stefano Versari, di garantire a chi è stato impossibilitato causa covid il diritto di partecipare.


La Gilda, con a capo Rino Di Meglio, ha chiesto alle autorità di Viale Trastevere di dare la possibilità a tutti gli aspiranti al concorso che al momento sono in stretta quarantena per via del contagio da Covid 19, di partecipare alle prossime date.


Il coordinatore Di Meglio, conclude dicendo che “Si tratta di una situazione straordinaria che rende necessarie le prove suppletive. La quarantena, oltre a essere obbligatoria, è una misura che serve per contrastare la diffusione del virus e contenere la pandemia e come tale, dunque, va rispettata. Ma va tutelato anche il diritto dei candidati, impossibilitati per causa di forza maggiore, a partecipare alla selezione. In molti casi parliamo di precari che da anni attendono la stabilizzazione e sarebbe ingiusto negare loro questa occasione”.


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti