CONCORSO STRAORDINARIO, CHI LO SUPERA OTTINE L’ABILITAZIONE?


I sindacati riferiscono che l’abilitazione va attribuita esclusivamente al personale che ha superato il periodo di prova secondo l’amministrazione.

Secondo il sostegno bis i docenti conseguono l’abilitazione all’atto della conferma in ruolo (art. 1 comma 9 lettera f del decreto legge 26 ottobre 2019 n. 126 “f) l’abilitazione all’esercizio della professione docente per la relativa classe di concorso, dei vincitori della procedura immessi in  ruolo, all’atto della conferma in ruolo

Ma lo stesso Decreto ha eliminato l’elenco non graduato dei docenti che pur avendo superato la prova con almeno 56/80 non risultando vincitori non rientravano nei posti a bando ma potevano comunque conseguire l’abilitazione, ovvero il decreto Sostegni bis ha eliminato la necessità del conseguimento dei 24 CFU, nonchè il percorso di abilitazione per i docenti con una supplenza almeno al 30 giugno.


Ci sono però tre nodi da sciogliere sul conseguimento dell’abilitazione per;

  • i docenti di ruolo non interessati al nuovo ruolo

  • i docenti che pur rientrando nelle graduatorie integrate non saranno assunti in ruolo

  • i docenti che essendo risultati vincitori sia della procedura su sostegno che su posto comune, scelgono posto di sostegno per l’immissione in ruolo

il Ministero non ha ancora fornito nessuna risposta ufficiale, restiamo in attesa visto l’imminente scadenza del 24 luglio per l’iscrizione negli elenchi aggiuntivi alla prima fascia.


A cura di Carlo Varallo

0 visualizzazioni0 commenti