Contributi per la concessione in comodato d’uso gratuito


Sono stati inseriti nel corso dell’esame alla Camera gli articoli 58, comma 5-ter e 5-quater del DSB che vede l’assegnazione dei contributi per la concessione del comodato d’uso dei dispositivi elettronici offerti agli studenti che appartengono alle famiglie con il reddito basso in modo da poter partecipare alla didattica digitale. L’articolo comma 5-ter dice che le istituzioni scolastiche possono richiedere i contributi per la concessione in comodato d’uso a coloro che le famiglie non superano l’ISEE di 20.000€ all’anno, mentre l’articolo comma 5 quater dice che la Presidenza del Consiglio dei Ministri versa all’entrata del bilancio dello Stato le risorse ad essa già trasferite in attuazione dell’art. 1, co. 624 delle L.178/2020. Inoltre le risorse devono essere al riparo tra le istituzioni scolastiche dell’Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia con il decreto del Ministro dell’Istruzione con il Ministro per il sud e la coesione territoriale e il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale per un corretto fabbisogno socioeconomico delle famiglie.


A cura di Claudio Castagna


0 visualizzazioni0 commenti