CORONAVIRUS: SINTOMI ANCHE DOPO 6 MESI DALLA GUARIGIONE

LO STUDIO DEL POLICLINICO SANT’ORSOLA DI BOLOGNA


L'ambulatorio di Pneumologia e Terapia intensiva respiratoria dell'Irccs Policlinico Sant'Orsola di Bologna, diretto da Stefano Nava, ha condotto uno studio legato alla durata dei sintomi da Covid-19.

Dalla ricerca emerge che il 60% dei soggetti che contrae il virus, accusa sintomi a distanza di 2 mesi dalla guarigione. Il 40% invece, anche a distanza di 6 mesi.

Tra i sintomi più comuni vediamo: debolezza, tosse, affaticamento respiratorio; seguiti da dolore toracico, nausea, febbre, tachicardia, e perdita dell’equilibrio.


Lo studio ha coinvolto 100 pazienti in cura post covid presso l’ambulatorio pneumologico:

Dopo 2 mesi dalla dimissione i pazienti sono stati visitati, effettuate prove di funzionalità respiratoria, test del cammino di 6 minuti, radiografia del torace ed ecografia polmonare.

Dopo 6 mesi dalla dimissione, oltre ai controlli sopra citati, è stata effettuata una Tc torace ad alta risoluzione in modo tale da monitorare l’evoluzione della polmonite causata da Covid-19.


Sotto il punto di vista della funzionalità respiratoria, si evidenzia un miglioramento con il passare dei mesi: l'86% dei pazienti mostra una spirometria nella norma a 6 mesi dalla dimissione.

Attraverso il test di diffusione alveolo-capillare del monossido di carbonio (Dlco), si possono notare alcune alterazioni anche dopo 6 mesi dalla guarigione: l’esame, misura la capacità della membrana alveolo-capillare del polmone di scambiare l'ossigeno, e come ci spiegano i medici del Policlinico Sant’Orsola, la polmonite da Covid-19 (polmonite interstiziale), va ad interessare proprio questa struttura polmonare, ed è proprio per questo motivo che il recupero può avere una durata superiore ai 6 mesi .

Il test del cammino evidenzia una chiara difficoltà per i pazienti a 2 mesi: percorrono distanze inferiori e tendono ad avere una desaturazione maggiore sotto sforzo, anche se, i dati tendono verso un miglioramento con il passare del tempo. I pazienti man mano iniziano una progressiva ripresa della tolleranza allo sforzo.

Sotto l’aspetto radiologico, il 64% dei pazienti a due mesi dal ricovero ospedaliero presenta alcune alterazioni all’RX torace. A 6 mesi dal ricovero ospedaliero, si può notare una progressiva riduzione dell'estensione della malattia e della densità delle consolidazioni polmonari.

È bene evidenziare che solo il 26% dei pazienti, tramite il confronto delle varie Tc, a 6 mesi è completamente “ripulito”, questo perché la polmonite interstiziale richiede molto tempo per risolversi radiologicamente e la guarigione clinica precede quella radiologica.


Per NESSUNO dei 100 pazienti il virus Covid-19 è stata una semplice polmonite: il virus ha creato all’interno del loro corpo ferite forse indelebili.


di VALENTINA ZIN


0 visualizzazioni0 commenti