COVID, CALABRIA DA LUNEDI’ 13 DICEMBRE SI COLORA DI NUOVO DI GIALLO

SUPERATA LA SOGLIA DI OCCUPAZIONE DELLE TERAPIE INTENSIVE. OCCHIUTO: “UN INCENTIVO PER MIGLIORARE”


Da lunedì la Calabria torna ad essere zona gialla come il Friuli Venezia Giulia e la provincia autonoma di Bolzano. Lo ha deciso il ministro della Salute Roberto Speranza a seguito dell’elevato numero di postivi registrati in questi giorni. In particolare i dati, infatti, parlano di 118 nuovi casi settimanali di contagio da coronavirus ogni 100mila abitanti con una percentuale di occupazione dei reparti di terapia intensiva pari all’11,8% e degli altri reparti del 16,8%.

Nella giornata di ieri i nuovi positivi nella regione sono stati 360, e 2 le vittime (1.519), ma il tasso di positività è sceso dall'8,39 al 4,92%. “Il cambio di colore è un incentivo per migliorare – ha commentato il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto nell’apprendere la decisione del ministero - Non ci demoralizziamo. Avanti nell’attrezzare nuovi posti letto Covid e nuovi posti in terapia intensiva, e avanti con le vaccinazioni. Tuteliamo la salute dei calabresi e le attività economiche”.

La Calabria è al terzultimo posto per numero di vaccinati pari, infatti, il 79,8% della popolazione over 12 è immunizzata contro una media nazionale dell’84,9%.


di MARIA SQUILLARO



0 visualizzazioni0 commenti