COVID: DAL GOVERNO PROBABILE OBBLIGO VACCINALE PER ALCUNE CATEGORIE


Una nuova ipotesi da parte del Governo è quella di integrare nella campagna vaccinale da Covid-19, l’obbligo di un vaccino per determinate categorie. Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, durante l’intervista a Radio Cusano Italia TV, ha asserito: “Non è assolutamente un tabù e siamo pronti a prenderlo in considerazione”.

“Ora affrontiamo queste settimane, vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni, dopodichè ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilità che prevalga”, ha detto Costa.

“Ciò che ci protegge è il vaccino e non il tampone – ha continuato. – Non è corretto che chi si è vaccinato debba sopportare misure restrittive a causa di una minoranza che non si è vaccinata”.

A tal proposito, il Governo intende continuare il percorso con le restrizioni attuate anche per coloro che hanno aderito alla campagna vaccinale oppure introdurre delle distinzioni, o introdurre degli obblighi vaccinali per alcune categorie.

Se continueranno ad esserci tanti concittadini che continueranno a non vaccinarsi “saranno proprio loro i corresponsabili della prosecuzione delle misure restrittive. Questo dobbiamo dirlo con forza e con chiarezza”, ha sottolineato il sottosegretario Costa.

Le categorie interessate potrebbero essere “alcune fasce d’età over 50 e over 60, dove ci sono molti concittadini che non si sono vaccinati”. Altre categorie che potrebbe essere interessate dall’obbligo sono quelle che si trovano “a stretto contatto con il pubblico”.


0 visualizzazioni0 commenti