COVID: DUE FARMACI PER LA CURA DEL CORONAVIRUS INDICATI DALL’OMS

Si tratta di un antinfiammatorio e di un anticorpo monoclonale, quest’ultimo efficace contro la variante Omicron


Visti i risultati di recenti studi, l’organizzazione Mondiale del Farmaco ha appena raccomandato l’uso di due farmaci in grado di combattere gli effetti gravi causati dal Coronavirus.


Si tratta dell’antinfiammatorio Baricitinib e del Sotravimab, entrambi approvati già dallo scorso settembre, per la cura delle polmoniti causate dal virus in questione. Infatti se usati su pazienti con forma grave della malattia, riduce l'eccessiva stimolazione del sistema immunitario.

L’Oms suggerisce la somministrazione associata con corticosteroidi.


L’uso dei Monoclonali (Sotrovimab) viene suggerito:


  • in pazienti affetti da Covid in modo lieve o moderato, ad alto rischio di

ricovero;

  • anziani;

  • immunocompromessi, (diabete, ipertensione e obesità, e non vaccinati).


Per avere effetto, si consiglia l’uso del monoclonale Sotrovimab il prima possibile dal contagio.


L’Oms precisa che anche se tali cure siano soggette ancora a studi in corso, i primi risultati sembrerebbero confermare l’efficacia contro la variante Omicron.


Ruxolitinib e Tofacitinib


Due farmaci ancora in fase di studio che sembrerebbero efficaci per la patologia grave e critica.

L’Oms infatti ha formulato una raccomandazione condizionale contro il loro uso.


Forse il 2022 ci farà intravedere la luce in fondo al tunnel.


di CARLO VARALLO





0 visualizzazioni0 commenti