DAL 1° APRILE STOP ALLA DAD, SMART WORKING FINO AL 30 GIUGNO

Con 4 o più positivi in classe si dovrà indossare la mascherina Ffp2


Dal 31 marzo, data in cui è prevista la cessazione dello stato di emergenza da Coronavirus, il lavoro da casa, conosciuto come smart working, nel settore pubblico, verrà concordato insieme al datore di lavoro, mentre per quanto riguarda il privato, il datore di lavoro può derogare gli accordi individuali fino al 30 giugno.


A partire dal mese di aprile e fino alla fine dell’anno scolastico, la didattica a distanza nelle scuole di ogni grado e ordine scomparirà. A casa resteranno solo i positivi, chi presenta una temperatura corporea superiore ai 37,5° e chi presenta problemi respiratori, mentre tutti gli altri andranno a scuola.


Inoltre, tutti coloro che hanno avuto contatti stretti con un positivo, anche se non vaccinati, continueranno a seguire le lezioni in presenza, e se i contagi in una classe dovessero essere 4 o più, si dovranno indossare le mascherine di tipo Ffp2.


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti