DE LUCA BANDISCE LE FESTE DI PIAZZA PER LE FESTIVITÀ. PRONTE LE ORDINANZE PER EVITARE ASSEMBRAMENTI


Niente feste in piazza per adulti e più piccoli in occasione di Natale e Capodanno. Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto sulla questione avverte:“Pronte ordinanze per evitare assembramenti alla vigilia di Natale e a Capodanno. Necessario prorogare lo stato di emergenza”


“Fra oggi e domani la Regione Campania – annuncia il presidente De Luca – emetterà delle ordinanze che firmerò per evitare assembramenti alla vigilia di Natale, come abbiamo già fatto lo scorso anno. Ordinanze - sottolinea - che vietano la vendita di alcolici nella serata e vietano gli assembramenti e anche un’ordinanza che vieta le feste in piazza di Capodanno”.


“Non possiamo immaginare di avere assembramenti di decine di migliaia di persone senza mascherine e un po’ su di giri come è inevitabile che sia. Che vuoi controllare a Capodanno? Credo che si debba vietare ogni festa in piazza se vogliamo stare tranquilli nei mesi successivi, perché noi rischiamo per la follia di una settimana di essere chiusi tutti per mesi dopo Capodanno. Allora firmerò credo fra oggi e domani queste ordinanze per il blocco della movida pre natalizia e delle feste in piazza a Capodanno”.


“Perché pensate sempre a fare ammuina e polemiche? Semplicemente c’è un andamento del contagio che è talmente preoccupante da motivare ordinanze di prudenza e di contenimento dei contagi, tutto qui. Per il punto a cui siamo arrivati – conclude De Luca – era necessario prorogare lo stato di emergenza”.


di VALENTINA ZIN




0 visualizzazioni0 commenti