Decreto Sostegni bis, passaggio alla Camera il 12 luglio


Effettuato il passaggio dalla commissione, il testo non dovrebbe riscontrare problemi con la Camera. Quello che c’è da capire è come verranno svolte le votazioni prendendo in considerazione le vedute differenti all’interno della maggioranza del governo Draghi. Una volta superata l’aula della Camera, il testo andrà al Senato per essere approvato entro la data del 24 luglio. La linea Pd sui precari, considera un nuovo concorso straordinario per coloro che hanno tre anni di servizio e una riserva del 30% sui prossimi concorsi. La Lega, invece, prevedeva un’assunzione dei precari appartenenti alla seconda fascia da immettere e alla stabilizzazione ad un percorso di formazione. Infine, in merito al sostegno, vince il M5S con un emendamento della deputata Casa che prevede un’assunzione degli insegnanti specializzati ma senza requisito del servizio svolto. E’ stata cancellata la norma in cui impediva ai docenti che non superassero un concorso di iscriversi al successivo. Una nuova modifica ha ripristinato il diritto di accedere liberamente ai concorsi.


A cura di Claudio Castagna

1 visualizzazione0 commenti