ESAME DI STATO 2021/2022: COME SI SVOLGERÀ IL COLLOQUIO?


Quest’anno le prove scritte dell’esame di Stato si svolgeranno nelle giornate del 22 e del 23 giugno, una volta concluse, inizieranno i colloqui orali.


Come sarà l’orale?

L’ordinanza ministeriale prevede che il colloquio si aprirà con l’analisi di un documento scelto dalla commissione (una foto, un testo, un documento ecc.).

Il candidato dovrà inoltre dimostrare di aver acquisito competenze relative all'insegnamento di Educazione civica.

Lo studente dovrà inoltre presentare ed esporre le esperienze fatte durante lo svolgimento dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO).


Alla prova orale sarà presente la commissione d’esame, composta da 6 commissari interni ed un Presidente esterno.

Nonostante i docenti presenti siano 6, i professori possono decidere di interrogare il candidato su tutte le materie che insegnano o di cui hanno titolo (ovviamente se presenti nel percorso di studio), ad esempio: un docente di storia potrebbe interrogare anche in filosofia (sempre se filosofia sia prevista nell’indirizzo di studi).

Per cercare di stare più tranquilli, si può chiedere ai professori quali saranno i 6 docenti che prenderanno parte all’esame di maturità.


di VALENTINA ZIN


0 visualizzazioni0 commenti