FERIE DOCENTI: IL DS PUÒ NEGARLE NEL MESE DI LUGLIO E AGOSTO?

Il diniego da parte del dirigente scolastico è illegittimo


È legittimo che il dirigente scolastico neghi le ferie dei docenti prese nel mese di luglio e di agosto, con la motivazione che nel giorno 15 luglio ci sarà un collegio docenti?


Si tratta di un provvedimento illegittimo.


Nella richiesta di ferie non si dovrà tener conto delle giornate festive, come le domeniche, ferragosto e il Patrono del comune dov’è ubicata la scuola, inoltre i giorni di ferie non potranno essere imposti dall’ Amministrazione.


Per quanto riguarda i docenti di ruolo e i precari è possibile richiedere le ferie alla fine di giugno, per coloro che sono impegnati con gli esami di Stato è possibile richiedere le ferie al termine della propria funzione.


FERIE DOCENTI PRECARI


Il personale a tempo determinato non può fruire nei mesi di luglio e agosto delle ferie maturate, in quanto il loro contratto scade entro il 30 giugno. È la scuola che mette i supplenti in ferie d’ ufficio anche retroattivo, ferie d’ufficio anche durante le vacanze di Natale e Pasqua.


Le scuole applicano il comma 55 dell’art.1 della legge n. 228/2012, nel quale è scritto che all’articolo 5, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, è aggiunto il seguente periodo: “Il presente comma non si applica al personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario supplente breve e saltuario o docente con contratto fino al termine delle lezioni o delle attività didattiche, limitatamente alla differenza tra i giorni di ferie spettanti e quelli in cui è consentito al personale in questione di fruire delle ferie”.


Per quanto riguarda le ferie del personale assunto a tempo determinato, esse sono proporzionali al servizio prestato. Il calcolo dei giorni di ferie deriva dal prodotto del numero dei giorni di servizio per 30, diviso per 360. Si tratta di 2,5 giorni per ogni mese di servizio.


IN CONCLUSIONE


I collegi docenti previsti nel piano annuale delle attività vanno da settembre a giugno, pertanto tali attività ordinarie non possono essere previste a luglio e agosto, perché sono mesi dedicati alle ferie da fruire per i docenti. Dunque, al docente che chiede i 36 giorni di ferie a luglio e agosto, non può essere negata tale richiesta, per cui diventa quindi illegittimo l’eventuale diniego da parte del dirigente scolastico.

di ISABELLA CASTAGNA