Ferie docenti: riduzione assenze per aspettativa senza retribuzione


Il quesito che vogliamo porvi oggi è il seguente: Quanto possono essere ridotte le ferie dei docenti?

Il personale scolastico con assunzione a tempo indeterminato ha diritto a 30 giorni di ferie se presente un'anzianità di servizio non superiore a tre anni, se si tratta invece di 32 giorni per i soggetti con un'anzianità di servizio superiore a tre anni.

Per rispondere alla domanda iniziale prendiamo di riferimento l’art. 13, comma 14, del CCNL 2006-09, che così dispone: “il periodo di ferie non è riducibile per assenze per malattia o per assenze parzialmente retribuite, anche se tali assenze si siano protratte per l’intero anno scolastico”.

Non rientra però l'aspettativa per motivi familiari e contrariamente vengono interamente retribuite le assenze come i permessi previsti dal CCNL, i congedi per maternità (congedo obbligatorio) e congedi parentali retribuiti al 100% o i 3 giorni legge 104/92, permessi per lutti, matrimonio. Queste assenze non riducono pertanto il numero delle ferie spettanti.

Le ferie parzialmente retribuite, come i congedi parentali retribuiti al 30%, non riducono le ferie spettanti.


16 visualizzazioni0 commenti