FINE STATO DI EMERGENZA, VIAGGI DI ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE

Fermo restando il rispetto delle norme previste per la scelta del settore


Vista la fine dello stato di emergenza, il Ministero dell’Istruzione ha reso noto un aggiornamento riguardo i viaggi di istruzione e le uscite didattiche.


Nota del Miur

“Viaggi di istruzione e uscite didattiche. L’articolo 3 del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87,

come revisionato dall’articolo 9 del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24

prevede “la possibilità di svolgere uscite didattiche e viaggi di istruzione, ivi

compresa la partecipazione a manifestazioni sportive”. Pertanto, fermo restando il rispetto delle norme che disciplinano l’accesso agli specifici settori

(es. visite ai musei, ingresso ai cinema e ai teatri, uso dei mezzi di trasporto,

ecc.), le istituzioni scolastiche, nell’esercizio della loro autonomia, valuteranno

la possibilità di svolgere, senza alcuna limitazione territoriale, uscite didattiche

e viaggi di istruzione prima della conclusione dell’anno scolastico o ad attività

didattiche sospese al fine di favorire la socialità e la ripresa della dimensione

relazionale dei bambini e dei ragazzi fortemente provata dal lungo periodo di

emergenza pandemica”.


di CARLO VARALLO


0 visualizzazioni0 commenti