FRATELLI D’ITALIA ATTACCA IL MINISTRO BIANCHI SULLA DAD

“CONTRADDITTORIO NELLE DECISIONI, SERVONO DECISIONI CHIARE E DEFINITE”


“Il Ministro Bianchi risulta essere alquanto contraddittorio sulle direttive riguardo all’ attivazione della DAD”. A denunciare questa sua indecisione sono Paola Frassinetti ed Ella Bucalo, deputati di Fratelli d’Italia, rispettivamente responsabili dell’istruzione e della scuola.


“Il Ministro Bianchi in un primo momento ha dichiarato che con un alunno positivo fosse necessaria la quarantena, il giorno seguente ha cambiato idea, annullando quanto affermato nella circolare del 29 novembre e stabilendo che si doveva ritornare alle regole precedenti, ovvero alla DAD nel caso ci fossero 3 alunni positivi nella classe”.

.

Fratelli d’Italia sostiene che “ non si può essere così contraddittori nelle decisioni, pertanto chiede che le posizioni siano chiare e ben definite in modo che le famiglie e il personale scolastico possano sapere quale sia la direzione da seguire. Ovviamente per prima cosa chiedono di optare per la scuola in presenza e sottolineano che vengano adottati sistemi di aerazione nelle aule”.


Linee guida chiare e definite “sono fondamentali per la buona riuscita del Paese,il Ministro Bianchi deve, perciò essere chiaro nelle sue decisioni, in modo da non creare disorientamento, più di quanto già non ce ne sia”.


di ISABELLA CASTAGNA

0 visualizzazioni0 commenti