GIOVANE DOCENTE PERCORRE 600 KM PER INSEGNARE DUE ORE A SETTIMANA

La giovane docente guadagnava circa 200 euro al mese


Sono tante le persone che pur di lavorare fanno enormi sacrifici. È il caso di una docente di soli 22 anni, di nome Miriam, che per lavorare è stata costretta a percorrere 600 km dalla provincia di Latina, dove abita, alla provincia di Padova, dove ha insegnato, soltanto per due ore a settimana. Lo stipendio che percepiva era di circa 200 euro, mentre le spese per affrontare il viaggio erano pari a 700 euro, una spesa di gran lunga superiore rispetto al guadagno.



La giovane docente, in merito alla sua esperienza lavorativa, afferma: "Il mio desiderio è sempre stato quello di fare l'insegnante. In piena pandemia, a marzo 2020, è arrivata la convocazione per due ore di insegnamento come tecnico di laboratorio di fisica e ho accettato il contratto di supplenza annuale. A Cittadella. Da qualche parte dovevo pur cominciare".


La pandemia ha reso tutto più difficile: ansia e paura, precauzioni di ogni genere per evitare pericoli legati alla situazione. Nonostante questi enormi disagi, la docente ha voluto affrontare e vivere questa esperienza, facendo non pochi sacrifici.


Miriam è un esempio per tutti, soprattutto per le nuove generazioni che spesso non sono pronti ad affrontare sacrifici. La sua tenacia e la sua determinazione sono state premiate, perchè lo scorso settembre le sono state assegnate 18 ore settimanali fino all’ estate, nel frattempo si è iscritta alla facoltà di Economia.


di ISABELLA CASTAGNA

0 visualizzazioni0 commenti