GREEN PASS, ATTESO L’INTERVENTO DEL MINISTERO PER REVOCARE IL CERTIFICATO VERDE AI POSITIVI


A giorni arriverà un intervento del ministero della Salute per sanare una falla nel Green pass che allo stato, consente a chi è positivo al Covid di avere accesso nei posti dove vige l’obbligo, come ristoranti, palestre, discoteche ecc. Sulla questione si attende il via libera del Garante della privacy. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sta lavorando affinché lo stesso provvedimento dell’Italia sia assunto anche dall’Unione europea, in modo tale da uniformare la norma e creare un fronte alla diffusione del contagio bloccando anche i cosiddetti “furbetti del green pass”. Si attendono, quindi, nei prossimi giorni le nuove indicazioni del Garante della privacy sul nuovo sistema di contenimento dei contagi. Il 6 dicembre è entrato in vigore il super green pass. Il certificato verde rafforzato si può ottenere solo se ci si è vaccinati o si è guariti dal Covid. Le nuove regole resteranno in vigore fino al 15 gennaio. L’obiettivo del Governo è salvaguardare il Natale ed evitare nuove chiusure. Per i possessori di green pass già vaccinati o guariti dal Covid non devono fare nulla in quanto l’app si aggiorna automaticamente dall’app VerificaC19. Il Governo ha pubblicato un pdf di domande e risposte in cui chiarisce i dubbi sull’utilizzo del super certificato verde e spiega quali sono le attività consentite in base al tipo di certificato verde, sia quello base che rafforzato.


di MARIA SQUILLARO



0 visualizzazioni0 commenti