Green Pass: caos in aula all’università


Un momento di caos è avvenuto all’interno di un'aula all’università di Bologna nella giornata di sabato dopo che il docente presente ha invitato Silvia, una ragazza di 20 anni ad uscire fuori dall’aula, rifiutandosi dopo aver constatato di non essere in possesso del green pass. La studentessa è stata più volte richiamata dal docente informandola che non poteva restare in classe per motivi validi, ma questa non era la prima volta che la studentessa occupava il banco entrando senza green pass. La vicenda ha creato caos in aula tra gli studenti presenti è questo ha richiesto la sospensione della lezione. “Noi ci siamo vaccinati per tornare in presenza dopo un anno e mezzo a distanza e siamo stati mandati a casa mentre la ragazza poteva benissimo seguire la lezione a distanza. Ne va del nostro diritto allo studio”, protestano gli studenti.

Ad intervenire è stato Luca Guidetti, coordinatore del corso di laurea dove ha voluto spiegare alcune cose: “Mi è dispiaciuto dove arrivare a sospendere la lezione, ma la presenza in aula senza Green Pass viola una norma dello Stato e non posso permetterlo”. “Per essere chiaro, senza entrare nel merito della discussione, io condanno qualsiasi infrazione della legge italiana. Se dovessero verificarsi nuovamente, verranno immediatamente informati il direttore di Dipartimento e gli organi di Ateneo, i quali provvederanno ad adottare i provvedimenti per impedire tali comportamenti”.


0 visualizzazioni0 commenti