I BENZINAI ANNUNCIANO LO SCIOPERO A CAUSA DEL CARO CARBURANTE


A causa dell’aumento del carburante, le Federazioni Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio, i rappresentanti dei gestori dei servizi di rifornimento di carburanti in autostrada, hanno annunciato lo stato di agitazione dei benzinai che sono pronti a uno sciopero generale, previsto per lunedi 28 febbraio.


Le Federazioni Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio hanno chiesto ai ministri delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e alla Transizione ecologica Roberto Cingolani “una riforma sostanziale al settore attraverso lo strumento proprio del Decreto Interministeriale”.



Hanno poi sollecitato un intervento che possa essere capace di contenere il più sfrenato sfruttamento privatistico, arbitrario e discriminatorio. Le Federazioni dei benzinai criticano l’ iniziativa dell’ Autorità di Regolazione dei Trasporti che hanno deciso di svolgere il loro compito di individuare le linee guida per realizzare i bandi di gara in un momento di vuoto di indirizzo politico.


Non si sa se fino a lunedì,28 febbraio, qualcosa potrà cambiare.


di CLAUDIO CASTAGNA


3 visualizzazioni0 commenti