IL GOVERNO BACCHETTA IL GOVERNATORE DE LUCA PER LA SCELTA DELLA DAD

Dura lotta sul ritorno alla didattica in presenza tra Governo ed enti locali.


Molti enti locali, in primis la regione Campania guidata dal governatore De Luca, hanno emanato ordinanze per evitare il rientro in presenza.


Dura la risposta del Governo, che in questi giorni nonostante il forte aumento dei contagi da Covid 19 ha caldeggiato il ritorno tra i banchi di scuola senza se e senza ma, “impugneremo le ordinanze" ha dichiarato Mario Draghi.


Vincenzo De Luca afferma che “non ci sono le condizioni minime di sicurezza” riferendosi al ritorno alla didattica in presenza. Come De Luca tanti comuni e province stanno emanando ordinanze per il rinvio della didattica in presenza a favore della didattica a distanza.


L’Italia, per quanto riguarda la scuola è in uno scenario di grande confusione, da un lato il ministro Patrizio Bianchi ribadisce il "tutti in classe" il 10 gennaio, dall'altro enti locali, ordine dei medici, sindacati e presidi chiedono di rinviare di almeno 15 giorni il ritorno tra i banchi


Di fatto comunque saranno in tanti il 10 di gennaio, tra docenti e alunni, a rimanere a casa in didattica a distanza.


di EUGENIO FRANCESCO PIEMONTESE


0 visualizzazioni0 commenti