IMPEDIMENTO PARTECIPAZIONE CONCORSO SCUOLA

DOMANDA PER LE PROVE SUPPLETIVE MA SOLO DIETRO CERTIFICAZIONE DOVUTA AL COVID

Anche per il bando del concorso Infanzia e Primaria, le cui prove scritte sono iniziate oggi 13 dicembre, così come previsto nei bandi dei concorsi pubblici: “La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito o a causa di forza maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale”.


Una disposizione che è stata sommersa da una lunga lista di ricorsi presentata, ai vari Tribunali amministrativi regionali, da parte dei candidati del concorso straordinario della scuola secondaria, che non hanno potuto partecipare al concorso a causa della delicata situazione sanitaria dovuta alla pandemia che, ad oggi, è ancora in atto.


A seguito dei ricorsi presentati, molti sono stati i tribunali regionali che hanno accolto le richieste, così il Ministero ha aperto il concorso con l'inserimento delle prove suppletive (Novembre) per tutti coloro che precedentemente erano stati impossibilitati a causa di contagio da covid-19.

Per potervi accedere, è stato però necessario comprovare attraverso documentazione, che l’impedimento fosse veramente legato al Covid (isolamenti, quarantene, ricoveri eccetera).

È bene sapere che, nel caso in cui un soggetto si trovi nella condizione tale da non poter partecipare alla prova scritta del concorso per la scuola d'infanzia e primaria, deve presentare, immediatamente, la certificazione della ASL che attesti l’impedimento e la sua durata.


Tale certificazione deve essere inviata via PEC all’Ufficio scolastico regionale preposto al concorso, come allegato di una comunicazione di oggettivo e documentato impedimento con cui, contestualmente, si richiede anche di partecipare alle prove suppletive. E’ evidente che questa procedura non assicura, con estrema certezza, il diritto di partecipazione alla prova scritta suppletiva, ma è la base per una presa d’atto di questi disagi da parte del ministero.


Si sottolinea, infine, che questa procedura può essere avviata solamente per le situazioni di impedimento dovute al Covid 19, tutte le altre circostanze che si riferiscono a malattie, motivi di famiglia, o altre cause di forza maggiore, non forniscono alcuna giustificazione per la mancata presentazione dei candidati allo svolgimento delle prove scritte.



di VALENTINA ZIN


1 visualizzazione0 commenti