IN ARRIVO RINCARI SU BOLLETTE DI ELETTRICITÀ E GAS PER GLI ITALIANI

L’ intervento del Governo non è servito, l’Authority dell’energia informa che il 1° gennaio scattano aumenti del +55% per l’elettricità e del +42% per il gas


Le previsioni per il primo trimestre 2022 per le famiglie Italiane non sono rosee, l’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha rilasciato la consueta nota di “Aggiornamento delle condizioni di tutela I trimestre 2022”, dove spiegano i motivi sui prossimi rincari delle bollette per le famiglie Italiane.


Aumenti delle materie prime (gennaio - dicembre 2021)


  • Gas naturale, + 500 %

  • Energia elettrica + 400 %


Stesse ripercussioni per i consumatori finali, di tutta Europa.


Interventi del Governo previsti dalla Legge di Bilancio 2022


  • Annullamento transitorio degli oneri generali di sistema in bolletta

  • Potenziamento del Bonus Sociale a favore delle famiglie in difficoltà

  • Riduzione del 5% sull’Iva del Gas, per il trimestre su indicato


Si legge nella nota:


“tali interventi consentiranno di alleggerire l’impatto su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese”.


L’Authority informa che nella Legge di Bilancio 2022 è stato definito:


“per i clienti domestici che dovessero trovarsi in condizioni di morosità, le modalità di rateizzazione delle bollette di elettricità e gas emesse da gennaio ad aprile 2022, per un periodo massimo di 10 mesi e senza interessi. Per il sistema di rateizzazione è previsto un fondo di 1 miliardo di euro, con un meccanismo di anticipo alla filiera elettrica da attuarsi con la CSEA, la Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali”.


di CARLO VARALLO