ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2022/23: PROCEDURA DEL TUTTO TELEMATICA, SERVE IDENTITÀ TELEMATICA


Dal 20 dicembre e fino al 28 gennaio, 1,4 milioni di studenti potranno procedere con l’iscrizione all’anno scolastico 2022/23.


A differenza dello scorso anno, per poter procedere all’iscrizione, le famiglie dovranno essere in possesso di una identità digitale. Si potrà accedere al sistema, collegandosi al portale del ministero dell’Istruzione,utilizzando una delle seguenti credenziali;


  • Spid (sistema pubblico di identità digitale),

  • Cie (carta di identità elettronica),

  • Eidas (electronic identification authentication and signature).


Per le scuole dell’Infanzia, l’iscrizione resta in modo cartaceo.


L’iscrizione potrà essere effettuata dai genitori o da coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, la scuola d’interesse potrà essere individuata nella sezione -Scuola in Chiaro- del suddetto portale.


L’iscrizione alle prime classi delle primarie, medie e superiori, le date andranno dal 4 gennaio al 28 gennaio, mentre, per le classi intermedie, il passaggio alla classe successiva sarà a cura della scuola.


Scelta della scuola


La novità di quest’anno è l’inserimento in subordine, di altri due istituti oltre a quello base, esigenza legata all’emergenza Covid.

Nella guida ministeriale si legge che: “per gestire le eccedenze, ogni scuola individua specifici criteri di precedenza, mediante delibera del Consiglio di istituto da rendere pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni stesse. I criteri devono essere definiti in base a principi di ragionevolezza come, ad esempio, la vicinanza della residenza dell’alunno o particolari impegni lavorativi delle famiglie”.

Il ministero ricorda che è da evitare il ricorso a eventuali test di valutazione (come criterio di precedenza). L’estrazione a sorte sarà l’ultima ad essere presa in considerazione.

Nel caso di domande in eccesso, la scuola di prima scelta dovrà indirizzare le domande non accolte verso gli istituti per i quali è stato espresso il gradimento.


Il sistema -Iscrizioni on line- comunicherà in tempo reale ai genitori a mezzo posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione all’istituto indicato in subordine.


Sempre nella guida ministeriale si evince che: “per il periodo 31 maggio- 30 giugno 2022, ci sarà la possibilità per le famiglie di indicare l’attività alternativa alla religione cattolica tra quelle che la scuola avrà indicato”.

di CARLO VARALLO

0 visualizzazioni0 commenti