L'emergenza sanitaria continua, ma con i vaccini somministrati ai docenti ata e studenti il ritorno


Dai dati emerge un netto calo dei contagi per Covid 19, ma per la prossima stagione autunnale non si esclude una risalita nella curva dei contagi.

La buona notizia è stata l'arrivo delle dosi di vaccino nel territorio ed è propio con la somministrazione delle dosi al personale ata, ai docenti e studenti che anche la scuola potrà ritornare al sicuro per il nuovo anno scolastico.

Come resa pubblica la notizia nei giorni precedenti, il via ai vaccini per la fascia di età 12 - 15 anni, potrà garantire maggiore sicurezza il ritorno nelle aule, con obbligo di mascherina e distanziamento.

“La ripresa sarà in sicurezza a settembre. Aspettiamo l’ok per il vaccino per i più piccoli” aggiunge il Ministro Bianchi. Sara' necessario mettere in atto un nuovo piano per garantire maggiore sicurezza nei trasporti.

Il Ministro della Salute Speranza aggiunge: “Domani l’Aifa darà seguito alla decisione di Ema che ha esteso la possibilità di vaccinare con Pfizer anche la fascia 12-15 anni. Il nostro obiettivo – ha aggiunto – è arrivare alla riapertura delle scuole con tutti i dodicenni vaccinati”.

Il ministro spera “in autunno di potere avere, dalle rolling review dei farmaci, ulteriori buone notizie per mettere in sicurezza anche i più piccoli“.

Il presidente Silvio Brusaferro, dice: “Insisto nel ricordare prudenza e attenzione.

Non siamo fuori dalla pandemia“ e che “l’importante è che si vaccinino i giovani”, afferma ancora l’esperto.

Più saranno i vaccinati “più i fragili verranno protetti e il virus avrà meno spazio per riuscire allo scoperto con ceppi mutati“.


A cura di Claudio Castagna