LEGGE DI BILANCIO 2022: NUOVI CONFRONTI A DICEMBRE TRA DRAGHI E I SINDACATI


Vertice tra i leader di Cgil, Cisl e Uil, ed il premier Draghi e i ministri Franco, Orlando e Brunetta martedì 16 novembre sul tema delle pensioni. Durante il vertice sono stati fissati gli appuntamenti per il mese di dicembre per affrontare ancora l’argomento

“Nella manovra - hanno fatto presente fonti del governo - non vi sono le risorse per affrontare una riforma strutturale della previdenza.

I sindacati precisano che, il premier Draghi, si sarebbe impegnato in senso di modifica della Legge Fornero in Consiglio dei Ministri, ma non c’è stata nessuna apertura in senso di aumento verso i 600 milioni stanziati (e ritenuti insufficienti).


Già durante la prossima settimana ci sarà un nuovo incontro che vedrà coinvolti i ministri Orlando, Franco e Brunetta, dove si tratterà delle nuove modifiche da inserire nella nuova Legge di Bilancio 2022.

Il leader della Cisl, Luigi Sbarra, ha affermato che proseguirà il pressing sul Parlamento, mentre Maurizio Landini (Cgil) ha assicurato che proseguirà la mobilitazione decisa.


L’esecutivo, a favore dei sindacati, si è impegnato verso l’apertura di un tavolo al Mef per discutere di politica fiscale e della ripartizione degli 8 miliardi di riduzione delle tasse prevista della manovra, anche con simulazioni tecniche per capire le ricadute delle scelte del governo e delle proposte sindacali.


L’incontro, a parere di Sbarra, ha avuto esito positivo e Landini lo ha definito utile, sottolineando che l'apertura di Draghi non era scontata.


di VALENTINA ZIN


0 visualizzazioni0 commenti