top of page

NEWS SCUOLA. GILDA TV: PROFESSIONE DOCENTE GENNAIO 2023


Nuovo appuntamento con Gilda TV.


Lo stato di assedio della scuola è il filo conduttore di questo nuovo numero di Professione Docente, la rivista bimestrale diretta da Renza Bertuzzi.

Un assedio fatto di attacchi diretti con tagli ai posti di lavoro e aumento dei finanziamenti alle scuole private, insieme alla aziendalizzazione della scuola, la lenta e continua erosione della libertà di insegnamento, il tentativo in atto di regionalizzare l’istruzione e l’introduzione del merito.


Sul merito sono numerosi gli articoli presenti in questo numero: Francesco Pallante, da costituzionalista, esamina a pag 4/5 quali sono le ricadute delle scelte del Governo Meloni sulla scuola.

I commenti, i dubbi, i consensi, i dissensi sulla nuova denominazione del Ministero dell’Istruzione e del merito, sono analizzati nelle pagine 6/7 da Giuseppe Candido.

Mentre l’articolo di Gianluigi Dotti, sempre a pag 7, mette in luce come la nuova dicitura del Ministero dell’Istruzione nei documenti ufficiali, ha un costo per la collettività.


Il tema dell’avanzata del modello di aziendalizzazione della scuola è affrontato a pag 8 da Gianfranco Meloni.

Nessuna garanzia di libertà di insegnamento con le linee guida del Miur per diverse discipline, sostiene Giovanni Carosotti, nel suo articolo a pag 9.

Il disegno di legge per l’attuazione dell’autonomia differenziata e la regionalizzazione scolastica sono esaminati da:

Gianluigi Dotti a pag 10/11 "AUTONOMIA DIFFERENZIATA: CI RISIAMO"; Ester Trevisan a pag 12 "FIRMIAMO LA PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE: SALVIAMO IL SISTEMA UNITARIO PUBBLICO DI ISTRUZIONE"; Mario Pomini a pag 16 "L’AUTONOMIA SCOLASTICA E L’ESPERIENZA DEL GOVERNATORE DELLA FLORIDA RONALD DESANTIS"; Marco Morini a pag 18 "IL MERITO DAI SOLDI".


Tra i temi sindacali che troviamo in questo numero di Professione Docente c’è l’articolo a pag 3 di Rino Di Meglio, Coordinatore nazionale della Gilda, che dopo la conclusione della parte economica del contratto 2019/2021 chiede di aprire rapidamente la nuova tornata contrattuale.

Mentre Piero Morpurgo ci svela che l’inizio della lunga serie di promesse, mai mantenute, nei confronti del personale scolastico iniziò nel 1947, l’articolo a pag 13.


A pag 19 Alberto Dainese, docente delle superiori, propone ai colleghi della scuola primaria e secondaria di primo grado, delle attività di base, fondamentali per facilitare il passaggio degli studenti alle scuole superiori.


A pag 14/15 La situazione ambientale nel nostro paese e nel mondo è illustrata da Vincenzo Balzani intervistato da Renza Bertuzzi.

Fabrizio Tonello nel ripercorrere alcuni episodi di violenza nelle scuole americane evidenzia un aspetto inquietante della società americana: le armi possono essere acquistate già a 18 anni e il numero dei cittadini americani che le possiedono è il più alto del mondo. L’articolo è a pag 17.

A pag 20/21 un saggio di Massimo Mirra su Roberto Rossellini e il suo interesse pedagogico e didattico nel cinema.

Per la sezione viaggi a pag 22 Massimo Quintiliani suggerisce la visita all’Isola d’Elba patrimonio Unesco per la sua bellezza e la sua storia.

Chiudono questo numero una lettera a pag 23 di Sergio Torcinovich e una pagina di rappel, sui fondatissimi motivi per respingere con ogni mezzo l’ Autonomia differenziata.


Un allegato accompagna Professione Docente di gennaio, con l’inchiesta promossa dalla FGU di Antonio Massarioli sui modi di accesso alla professione insegnante: formazione iniziale e impiego dei supplenti nei paesi europei.




di VALENTINA ZIN

2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page