top of page

NOMINE SUPPLENZE: STESSO PUNTEGGIO E STESSA SEDE, CHI OTTERRÀ LA SUPPLENZA?

Nota dell’Ufficio Scolastico di Torino

Gli uffici scolastici stanno finendo di pubblicare i bollettini relativi alle nomine dei docenti in base alle preferenze indicate durante la presentazione della domanda per le supplenze al 31/08 e 30/06 derivante da GPS, anche se in alcune province si è ormai arrivati al secondo o addirittura al terzo turno.

Molti aspiranti non riescono a capire il funzionamento dell'algoritmo, per questo motivo l’Ufficio Scolastico di Torino ha emesso una nota per rispondere alle perplessità dei candidati.

Le segnalazioni pervenute riguardano principalmente le seguenti circostanze:

  1. Il docente lamenta di essere stato superato in fase di nomina da docenti in posizione inferiore e/o con punteggio notevolmente più basso;

  2. Il docente lamenta di non aver ricevuto nomina o di aver ricevuto una nomina diversa da quella cui avrebbe avuto diritto.

Per quanto riguarda il caso di cui al punto 1), si tratta dei candidati cd “riservisti”, ossia beneficiari della Legge n. 68/1999, a cui spetta un posto intero ciascuno, avendo riguardo alla metà dei posti messi a disposizione per le supplenze. Il candidato entra di diritto nel contingente a prescindere da quale sia la sua posizione effettiva in graduatoria, e riceve in coda a tutti gli altri che lo precedono una sede lasciata libera dal sistema, purché detta sede sia indicata nelle sue preferenze. In alcuni casi, i candidati in posizione inferiore beneficiano di una precedenza di cui alla Legge n. 104/1992; in questa fattispecie, se il candidato rientra nel contingente assunzionale, sceglie la sede con precedenza rispetto a tutti gli altri, a seconda poi se si tratti di beneficio personale o assistenziale.

Si rammenta che, sia il diritto di precedenza che il diritto di riserva non possono essere da questo Ufficio diffusi per ragioni inerenti alla privacy dai candidati e ciò giustifica la presenza degli asterischi accanto ai nominativi negli elenchi pubblicati.

Per quanto concerne il punto 2), la motivazione è da ricercarsi nell’istanza di scelta delle 150 sedi che il candidato ha prodotto. Il sistema informativo infatti, nello scorrimento della graduatoria e fatti salvi i diritti di riserva e precedenza di cui sopra, arrivato alla posizione del candidato “X”, se non coglie fra le preferenze espresse da quel candidato, le sedi lasciate libere dai candidati che lo precedono per punteggio, preferenza, riserva o precedenza, il candidato viene automaticamente e inderogabilmente considerato rinunciatario per quella classe di concorso e non potrà più ricevere nomina da GPS per quella specifica cdc, anche in caso di ulteriore turno di scorrimento, per l’intero anno scolastico.

Si ritiene opportuno precisare che le sedi possono essere assegnate al candidato solo se vi è perfetta coincidenza fra le preferenze espresse e la sede risultante libera per scorrimento; a titolo di esempio non potranno essere assegnate COE con completamento in diverso comune a chi ha optato solo per le COE con completamento nello stesso comune, oppure corsi serali a chi non lo abbia espressamente richiesto e abbia indicato il corretto codice meccanografico del plesso nel quale si svolge il corso serale.

In ultima analisi si rappresenta il caso di aspiranti che, a parità di punti, hanno espresso preferenze di tipo “sintetiche”, ossia riguardanti l’intero comune, distretto, o Provincia. In questi casi, il Sistema applica il principio di massimizzazione delle nomine ed assegna le cattedre in base al codice meccanografico crescente ricavabile dai Bollettini Ufficiali pubblicati dal Ministero dell’Istruzione. A titolo esemplificativo, nel caso di docente x e docente y con medesimo punteggio che abbiano espresso, il primo preferenza puntuale su una scuola di un distretto e il secondo preferenza sintetica sul medesimo distretto, il sistema soddisferà prioritariamente il docente x sulla scuola puntualmente richiesta e successivamente il docente y su una scuola disponibile del distretto in ordine di codice meccanografico.


NOTA AMBITO TERRITORIALE DI TORINO
.pdf
Scarica PDF • 347KB


di VALENTINA ZIN


3 visualizzazioni0 commenti

Commenti


bottom of page