top of page

PERMESSI PER VISITE, TERAPIE O ESAMI DIAGNOSTICI PER IL PERSONALE ATA

I permessi possono essere richiesti su base oraria e giornaliera


Ai dipendenti ATA sono riconosciuti specifici permessi per l'espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche o

esami diagnostici, fruibili su base sia giornaliera che oraria, nella misura massima di 18 ore per anno scolastico, comprensive anche dei tempi di percorrenza da e per la sede di lavoro.


I permessi orari:

  • sono incompatibili con l'utilizzo nella medesima giornata delle altre tipologie di permessi fruibili ad ore, previsti dalla legge e dal presente CCNL, nonche' con i riposi compensativi di maggiori prestazioni lavorative;

  • non sono assoggettati alla decurtazione del trattamento economico accessorio prevista per le assenze per malattia nei primi 10 giorni.


I permessi giornalieri:


Al personale ATA, che usufruisce deii permessi su base giornaliera, le assenze saranno calcolate in base all’orario che l’interessato avrebbe dovuto osservare nella giornata di assenza, e di conseguenza verrà adottata la detrazione prevista dalla vigente normativa per i primi dieci giorni per malattia.


La domanda di fruizione dei permessi e' presentata dal dipendente nel rispetto di un termine di preavviso di almeno tre giorni. Nei casi di particolare e comprovata urgenza o necessita', la domanda puo' essere presentata anche nelle 24 ore precedenti la fruizione e, comunque, non oltre l'inizio dell'orario di lavoro del giorno in cui il dipendente intende fruire del periodo di permesso giornaliero o ad orario.


L'assenza per i permessi è giustificata mediante attestazione, anche in ordine all'orario, redatta dal medico o dal personale amministrativo della struttura, anche privata, che ha svolto la visita o la prestazione.


di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Commenti


bottom of page