top of page

RIFORMA DRAGHI: “ DAL PROSSIMO ANNO SI POTRÀ ANDARE IN PENSIONE A 64 ANNI”

I sindacati in merito hanno espresso i loro dubbi


Con la riforma delle pensioni del Governo Draghi, dal prossimo anno si potrebbe andare in pensione a 64 anni.

La riforma strutturale della previdenza pubblica ha l’ obiettivo non solo di superare la legge Fornero ma anche di mettere fine alle proroghe e alle misure pensionistiche, com’ è per quest’ anno la Quota 102.


Dunque, la proposta ufficiale del Governo ai sindacati Cisl, Uil e Cgil è di andare in pensione a 64 anni, in anticipo rispetto alla prestazione INPS di vecchiaia, con un assegno basato sul ricalcolo con il sistema contributivo.

In merito, però, i sindacati hanno espresso i loro dubbi, in quanto ritengono che questa misura sia penalizzante per coloro che intendono andare in pensione in anticipo.


Al tavolo di confronto oltre alla questione della pensione sono previste altre importanti misure.


di ISABELLA CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page