SCUOLA: LIBRI DI TESTO, AUMENTA IL PESO DELLE SPESE SCOLASTICHE


Per milioni di studenti manca meno di un un mese al ritorno in classe e alla ripresa delle attività didattiche, e molte famiglie, a causa della crisi dovuta alla guerra e al rincaro del caro bollette, iniziano a sentire il peso delle spese scolastiche che dovranno sostenere per l’acquisto non solo del materiale scolastico in generale, ma soprattutto per l’acquisto dei testi scolastici.


Nella regione della Lombardia, per il primo anno in un liceo o in un istituto tecnico, la somma dell’acquisto dei libri si aggira intorno ai 500 euro o superiore.


Secondo alcuni dati del Ministero dell’Istruzione, la spesa per uno studente del primo anno di scuola secondaria di secondo grado dovrebbe aggirarsi intorno ai 341 euro medi, esclusa la spesa dei dizionari che ammonterebbe ai 351 euro. In linea di massima, per ogni indirizzo di studio e per ogni classe, viene stabilita una soglia di spesa.


Molte famiglie lamentano la voce riportata nei libri di testo ‘’solo consigliati’’ che poi diventano obbligatori, di conseguenza la spesa aumenta.


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti