Test salivari per ottenere la certificazione verde


“Io credo la via siano i test salivari, devono essere estesi oltre le ‘scuole sentinella’ ma non intervengo: è materia del commissario Figliuolo, lo ringrazio sempre e non mi permetto di intervenire”. Queste sono state le parole del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi durante l’audizione alla Camera. Nel piano scuola, definito ‘’scuole sentinella’’ prevede l’effettuazione dei test molecolari salivari agli alunni con fascia di età dai 6 ai 14 anni nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. La campagna coinvolgerà almeno 55mila alunni ogni 15 giorni e sarà supportata dalla Struttura Commissariale nella sua implementazione. L’effettuazione dei test sarà eseguita dal personale sanitario delle asl e/o dal personale della struttura commissariale. A seguito, la raccolta dei campioni potrà essere eseguita in ambito familiare in modo autonomo e i test dovranno essere consegnati nei punti di raccolta. Una novità è che è stato detto di si alla proposta che vedrà l’inserimento dei test salivari come requisito di validità per il green pass.


0 visualizzazioni0 commenti