top of page

100 MILA ISCRIZIONI IN MENO OGNI ANNO ALLE SCUOLE SUPERIORI

Pacifico: “La natalità è una grande occasione per la scuola, perderla sarebbe un errore imperdonabile per i nostri giovani’’


“La natalità è una grande occasione per la scuola, perderla sarebbe un errore imperdonabile per i nostri giovani e per il rilancio dell’economia italiana”: lo dichiara Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, a commento della video intervista del ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, nella quale annuncia che, al ritmo di 110/120 mila ragazzi in meno ogni anno, fra un decennio passeremo da 7,4 a 6 milioni di studenti iscritti, con il calo più vistoso alle superiori dove si perderà mezzo milione di studenti. Secondo il ministro, tale processo “dovrà condurre a nuovi criteri di formazione delle classi ed ad una revisione dei criteri di formazione degli organici”.

“Vogliamo pensare che il ministro Valditara con queste dichiarazioni stia annunciando al Governo l’esigenza di ridurre il numero di alunni per classe – sostiene il presidente Anief – e che occorra approfittare di questa situazione per potenziare il numero di docenti e Ata nei territori dove gli studenti escono da scuola con meno conoscenze e competenze e dove è maggiore la dispersione. Il nostro sindacato ad altre soluzioni non vuole nemmeno pensare” Secondo Pacifico, “le parole d’ordine, a fronte di oltre 100 mila alunni in meno l’anno, sono: meno alunni per classe, nessuna chiusura o accorpamento delle sedi scolastiche, anche se il numero di iscritti si riduce, aumento del corpo docente e amministrativo in tutte quelle realtà dove la formazione stenta ad imporsi”.


di CLAUDIO CASTAGNA



2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page