63ESIMA EDIZIONE DELLE OLIMPIADI INTERNAZIONALI DELLA MATEMATICA

Consegnate due medaglie d'oro, due d'argento e due di bronzo per la squadra italiana


Due medaglie d'oro, due d'argento e due di bronzo per la squadra italiana che ha partecipato a Oslo, in Norvegia, alla 63ma edizione delle Olimpiadi Internazionali della Matematica (IMO). Un medagliere significativo che ha permesso al nostro Paese di classificarsi al decimo posto nella graduatoria per nazioni a pari merito con Israele. Le IMO sono tornate in presenza nella capitale norvegese dopo due anni di distanza e si sono svolte dal 6 al 16 luglio.

La squadra italiana era composta da Matteo Damiano, Daniele De Pietri, Massimiliano Foschi, Massimo Gasparini, Pietro Gualdi e Luca Sartori, accompagnati da Massimo Gobbino (Leader), Marco Trevisiol (Deputy Leader) e Ludovico Pernazza (Observer A). Sei i problemi da risolvere, tre per ciascuno dei due giorni di gara.

I risultati delle IMO per la squadra italiana sono migliori di quello che raccontano le medaglie: Matteo Damiano non solo ha vinto la medaglia d'oro, ma lo ha fatto totalizzando 41 punti sui 42 disponibili, miglior risultato di sempre per un italiano, posizionandosi all'undicesimo posto nella graduatoria individuale. Massimiliano Foschi ha vinto la seconda medaglia d'oro con 37 punti e si è classificato al diciannovesimo posto a pari merito con altri tre concorrenti. Luca Sartori, con 30 punti, ha vinto una medaglia d'argento, così come Massimo Gasparini con 29 punti. Un solo punto in meno per Pietro Gualdi, che torna a casa con una medaglia di bronzo, così come Daniele De Pietri, con 23 punti.

Le Olimpiadi di Matematica in Italia sono organizzate dall'Unione Matematica Italiana, su mandato del Ministero dell'istruzione, nell’ambito della valorizzazione delle eccellenze scolastiche.

di CLAUDIO CASTAGNA