top of page

BANDO PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO REGIONALE “BUONO SCUOLA’’

Nota della Regione Veneto


Per l’anno scolastico 2022-2023, la regione Veneto ha approvato il bando per l’assegnazione del contributo regionale “Buono Scuola’’,destinato alla copertura delle spese sostenute dalla famiglia per l’iscrizione e per la frequenza a scuola e non solo, anche per le attività didattiche di sostegno a favore degli studenti affetti da disabilità.


Lo studente deve essere residente in Veneto e deve essere iscritto e frequentare la scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado o una scuola di formazione professionale. Lo studente normodotato deve appartenere ad un nucleo familiare con un indicatore Isee non superiore a 40.000,00 euro, lo studente affetto da disabilità, invece, deve appartenere ad un nucleo familiare con un indicatore Isee non superiore a 60.000,00 euro.


La studentessa o lo studente dovrà:


  • essere residente in Veneto;

  • essere iscritto e frequentare una delle seguenti tipologie di Istituzioni, al fine dell’adempimento del diritto-dovere di istruzione e formazione e dell’obbligo di istruzione delle seguenti tipologie di Istituzione scolastica facenti parte del sistema nazionale di istruzione, che applicano una retta di iscrizione e frequenza superiore a Euro 200,00 per l’anno scolastico- formativo 2022/2023:


  • scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado statale;

  • scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado paritaria (privata o degli Enti locali);

  • scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado non paritarie incluse nell’Albo regionale delle “scuole non paritarie”;

  • scuole della formazione professionale accreditate dalla Regione del Veneto che svolgono percorsi triennali di istruzione e formazione professionale per il conseguimento della qualifica professionale e/o percorsi di quarto anno per il conseguimento del diploma professionale.


Per gli studenti con disabilità, sono ammesse l’iscrizione e la frequenza a qualunque altro tipo di istituzione scolastica facente parte del sistema nazionale di istruzione, oltre a quelli sopra citati, purché lo studente disabile si trovi nella condizione di:


  • insuccesso scolastico fino all’anno scolastico-formativo 2020-2021 certificabile da parte di Istituzioni scolastiche statali, paritarie (gestite da privati e dagli enti locali) o non paritarie iscritte all’Albo regionale delle scuole non paritarie e anche da parte di Istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto;

  • successo scolastico certificabile conseguito entro l’anno scolastico-formativo 2022-2023 a seguito della frequenza presso Istituzioni scolastiche e formative non rientranti tra quelle indicate nel precedente punto 1.,(consultare bando) che applichino metodologie didattiche e di sostegno che hanno consentito il successo stesso.


Dgr_401_23_AllegatoA_500537 (1)
.pdf
Scarica PDF • 246KB

di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comentários


bottom of page