BOOM DI PRESENZE IN VISITA AI MUSEI, PARCHI ARCHEOLOGICI E VILLE

Si sta pensando di estendere l’entrata gratuita per il 2 giugno e il 4 novembre


Numeri quasi da “capogiro’’ si sono registrati in varie località di tutta Italia domenica 6 novembre 2022, in occasione della giornata che ha consentito a centinaia di migliaia di persone di fare visita a parchi archeologici, musei e tanti altri luoghi di cultura in modo totalmente gratuito.


Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura, afferma: “Dati molto positivi che confermano che le domeniche gratuite vanno assolutamente mantenute e che anzi possiamo pensare a delle altre giornate di gratuità in occasione di alcune date fondamentali per la storia della nostra Nazione come il 2 giugno o il 4 novembre”.


Per quanto riguarda i docenti, a cui è stata data la possibilità di fare visita gratuitamente nei musei, parchi e gallerie, sarebbe bene, soprattutto per un fattore di cultura, dare anche a loro la possibilità di entrare gratuitamente nei luoghi di culto.


I dati registrati domenica 6 novembre 2022:


– 23.404 visitatori nel Parco Archeologico del Colosseo,

– 21.817 visitatori nel Parco Archeologico di Pompei,

– 9.240 visitatori nella Galleria degli Uffizi,

– 8.932 visitatori presso il Giardino di Boboli,

– 7.710 visitatori alla Reggia di Caserta,

– 7.649 visitatori al Palazzo Reale di Napoli,

– 7.516 visitatori nella Villa Adriana e nella Villa d’Este,

– 7.234 visitatori al Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo,

– 6.909 visitatori al Palazzo Pitti,

– 6.050 visitatori nella Galleria dell’Accademia di Firenze,

– 5.307 visitatori ai Musei Reali di Torino,

– 4.899 visitatori nella Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma,

– 4.285 visitatori al Museo Archeologico Nazionale di Napoli,

– 4.656 visitatori al Museo nazionale romano

– 3.851 visitatori al Parco archeologico di Ostia antica,

– 3.702 visitatori al Parco Archeologico di Ercolano,

– 3.442 visitatori nel Museo di Capodimonte,

– 3.265 visitatori al Palazzo Ducale di Mantova,

– 2.900 visitatori nei Musei del Bargello,

– 2.840 visitatori nelle Gallerie nazionali d'arte antica di Roma (2.259 sede di Palazzo Barberini; 581 sede di Palazzo Corsini),

– 2.602 visitatori al Parco archeologico dei Campi Flegrei,

– 2.569 visitatori alla Pinacoteca Nazionale di Bologna,

– 2.530 visitatori nelle Gallerie dell’Accademia di Venezia,

– 2.394 visitatori nella Pinacoteca di Brera,

– 2.293 visitatori al Parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia,

– 2.254 visitatori nel Castello di Miramare di Trieste (4.127 nel Parco storico),

– 2.199 visitatori al Parco Archeologico di Paestum e Velia,

– 1.992 visitatori nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria,

– 1.800 visitatori nella Galleria Borghese,

– 1.735 visitatori nel Complesso monumentale della Pilotta,

– 1.584 visitatori al Museo del Cenacolo Vinciano,

– 1.481 visitatori nelle Gallerie Estensi,

– 1.430 visitatori a Rocca Demaniale di Gradara,

– 1.295 visitatori presso Villa della Regina, Torino,

– 1.214 visitatori al Palazzo Carignano, Torino,

– 1.202 visitatori nel Museo nazionale etrusco di Villa Giulia,

– 1.167 visitatori al Parco Archeologico dell’Appia antica,

– 1.130 visitatori nella Galleria Spada di Roma,

– 1.035 visitatori nella Galleria Nazionale delle Marche,

– 997 visitatori nel Museo archeologico nazionale di Taranto,

– 929 visitatori al Palazzo Reale di Genova (+464 Palazzo Spinola),

– 906 visitatori nella Galleria Nazionale dell’Umbria.