CONCORSO ORDINARIO, ERRORI IN FASE DI COMPILAZIONE DI DOMANDA, SI VIENE ESCLUSI?


Concorso ordinario infanzia primaria e concorso ordinario secondaria: banditi rispettivamente con DD n. 498 del 21 aprile 2020 e DD n. 499 del 21 aprile 2020 le domande sono state presentate entro il 31 luglio 2020.

In attesa della pubblicazione in Gazzetta ufficiale con le modifiche introdotte dal Decreto Sostegni bis in merito alla semplificazione di prove e procedure, nonché per la riapertura del bando per le classi di concorso STEM A020, A026, A027, A028, A041.

Alcuni candidati si sono imbattuti in errori di compilazione e temono l’esclusione dal concorso, se l’iscrizione è formalmente corretta, l’indicazione errata di un dato come ad esempio il voto della laurea non implica l’esclusione alla partecipazione alle prove.

Una volta superaste le prove, bisognerà comunicare il dato errato alla commissione perchè ne tenga conto nella valutazione dei titoli ai fini della graduatoria.

Un altro errore può essere la dimenticanza di pagare il contributo di segreteria, in tal caso ci affidiamo alla nota n. 18557 del 15 giugno 20121.


“Il Ministero, a proposito del concorso STEM scrive “Si ricorda, inoltre, che i bandi di concorso hanno previsto il versamento di un diritto di segreteria. In mancanza della ricevuta di versamento, o in caso di mancata indicazione della causale di pagamento nella ricevuta, il candidato dovrà regolarizzare la propria posizione nei giorni immediatamente successivi alla prova scritta presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Ove sia accertato che il candidato abbia effettuato il pagamento dei diritti di segreteria solamente per alcune, e non per tutte, le procedure per le quali ha chiesto di partecipare, il candidato sosterrà la prova con riserva di effettuare il pagamento nei giorni immediatamente successivi e di regolarizzare la propria posizione presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Codesti Uffici sono tenuti ad invitare, formalmente, il candidato a regolarizzare la propria posizione entro un congruo termine, a pena di esclusione, dalla procedura/e.”

442 visualizzazioni0 commenti